Speciale Burkina Faso

Dal 2015 questa terra è devastata da un’instabilità politica fatta di stragi sugli abitanti dei villaggi, insicurezza, attacchi jihadisti che hanno causato circa duemila morti e centinaia di migliaia di persone costrette a lasciare le proprie case. Ancora oggi le notizie di queste feroci violenze arrivano sui nostri giornali.

La nostra équipe si trova a Ouagadougou da più di vent’anni e da più di vent’anni lavora fianco a fianco dei contadini per dare loro l’opportunità di sfamare la propria famiglia, in pace, gestendo le poche risorse accessibili nel territorio e trasformandole in risorse sufficienti per vivere. Gettiamo semi di resilienza in un contesto dove la siccità portata dai cambiamenti climatici non ha pietà.

Non vogliamo proprio ora lasciare le persone con cui abbiamo costruito punti di accesso all’acqua nei villaggi, abbiamo trasformato terreni riarsi in campi coltivati, abbiamo regalato sementi e attrezzature per iniziare nuove attività: proprio in questo momento di forte instabilità politica e climatica vogliamo restare e dare con la nostra presenza speranza e forza a tutti coloro con cui abbiamo stretto tante amicizie e che ci vedono come un punto di riferimento di pace.

La donna e l’acqua in Burkina Faso

I nostri prodotti al Karitè - creme e saponi - sono realizzati artigianalmente da donne come quelle del video, che affrontano ogni giorno la sfida della sopravvivenza. Scegliendoli, aiutate direttamente loro a mantenersi e a sfamare la propria famiglia.